parole a sud

Parole a Sud, 2016, still video, 20′,21”

 

I fenomeni legati alla realtà dell’uomo, alla memoria, alle relazioni tra soggetto/oggetto/simbolo e potere evocativo, comunicativo, magico e apotropaico sono punto di partenza e ispirazione per la ricerca artistica di Maria Grazia Carriero.

L’esplorazione di antiche credenze e le forme in cui si manifestano, trovano spazio in un percorso caratterizzato dalla ricerca della narrazione. Una figura particolarmente emblematica pervade alcuni luoghi ed è il soggetto principale di antichi racconti: Il laùru. Si narra di oggetti che inspiegabilmente cadono al suolo durante la notte, sensazione di soffocamento, lividi sul corpo, crini di cavallo intrecciati, di donne o bambine con ciocche di capelli tagliate.

L’indagine prende forma attraverso  circa 60 videointerviste, svolte in diversi comuni pugliesi, ma il fenomeno è noto con altri nomi a seconda delle aree geografiche, delle relative culture e dialetti.