La maschera e il rito. Artribune

POSTED BY   Mariagrazia
luglio 18, 2018

La maschera e il rito. Maria Grazia Carriero a Matera

Arti Visive Gallery, Matera – fino al 23 febbraio 2018. Una interpretazione in chiave contemporanea di riti antichi in cui la maschera è lo strumento centrale nelle pratiche religiose e rituali di un Italia del sud rivisitata attraverso fotografie, video e installazioni. Il tema dell’attesa come condizione psicologica e sociale per incanalarsi nel proprio Sé.

Nei boschi impervi dove Puglia e Lucania si fondono e dove si attuano incontaminati riti fondanti e autonomi nel tempo complesso della festaMaria Grazia Carriero (Gioia del Colle, 1980) esamina con fare antropologico il rapporto archetipico tra l’uomo e la maschera, anche quando questa si colloca nei processi di trasformazione socio-culturali contemporanei. L’oggetto totemico diviene l’elemento fondamentale nelle pratiche processionali in cui vengono deambulati i simulacri di santi e demoni attraverso simbolizzazioni falliche e simboliche dell’uomo e del proprio riflesso simbiotico con la natura e con il divino.
Waiting è il tempo dell’attesa, l’intervallo strategico nel rito di passaggio tra la vita e la morte.  Si collocano, nella mostra della Carriero, installazioni, fotografie e video; studi e interpretazioni in chiave creativa di miti e di riti, in cui la maschera simboleggia l’aspetto più occultato dell’identità.

‒ Fabio Petrell

0

You may also like

intervista su Isha magazine
novembre 18, 2018
news, press
l’arte contemporanea come pratica della memoria. Dalla fotografia alla street art.
ottobre 17, 2018
news, press
Il corpo solitario. L’autoscatto nella fotografia contemporanea volume II
settembre 27, 2018
news, press